Coronavirus – Medicina zona rossa

Coronavirus – Medicina zona rossa

Non si entra e non si esce dalla frazione bolognese

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Chiuso il territorio di Medicina e la frazione di Ganzanigo. Sono entrambe zona rossa, o comunque delimitate e isolate.

Lo ha annunciato il sindaco Matteo Montanari con un video su Facebook. Medicina, che sta vivendo una specie di focolaio, si chiude sia in entrata che in uscita per cercare di limitare il contagio. Fino al 3 aprile una nuova ordinanza regionale, presa in accordo con le altre istituzioni, prevede il divieto di allontanamento dal territorio di Medicina e Ganzanigo, resta consentito il rientro a domicilio. Verranno sospese tutte le attività produttive e commerciali, resteranno ovviamente aperti gli esercizi di prima necessità come alimentari, farmacie, fornai, rivenditori di mangimi per animali, distributori di carburante, ottici, attività connesse al rifornimento dei beni essenziali. Resta attivo il servizio di raccolta rifiuti e di consegna a domicilio di farmaci e generi alimentari, mentre chiuderanno i parchi e gli orti pubblici ma anche le aree di sgambamento per i cani e per le attività sportive. Dal provvedimento sono escluse le persone che abitano fuori Medicina ma lavorano nel territorio per mandare avanti le attività essenziali: avranno comunque bisogno di un permesso da parte del Comune.

Il video del sindaco Montanari.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy