Tutto Bologna Web
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Cor Bo – Radiografia dell’attacco: risorse e limiti di questo Bologna

BOLOGNA, ITALY - JUNE 22: Rodrigo Palacio of Bologna FC in action during the Serie A match between Bologna FC and Juventus at Stadio Renato Dall'Ara on June 22, 2020 in Bologna, Italy. (Photo by Mario Carlini / Iguana Press/Getty Images)

Sinisa dovrà scegliere tra Barrow e Palacio, sperando che il gambiano si sblocchi. Dalla panchina sale poco

Redazione TuttoBolognaWeb

Il mercato è finito e i giochi sono fatti: il Bologna dovrà conquistare la salvezza senza l'aiuto della prima punta, il cui arrivo è saltato anche in questa sessione di trattative.

Attualmente i rossoblù hanno segnato 25 gol e sono il dodicesimo attacco della A, ma solo 9 sono arrivate dall'attacco e 4 dalle punte centrali, ovvero Palacio (1) e Barrow (3). Il gambiano, a dirla tutta, due dei tre gol che ha segnato finora li avrebbe segnati da esterno. Proprio nel nuovo ruolo di centravanti Musa dovrà migliorare, visto che nelle ultime gare è sembrato un pesce fuor d'acqua. A meno che non si torni al Palacio punta, e quindi l'ex Atalanta verrebbe rischierato largo a sinistra, ma così facendo tutte le carte offensive sarebbero già in tavola. Dalla panchina resterebbero infatti solo Skov Olsen, Sansone, Juwara e Vignato, l'unico tra gli attaccanti ad aver segnato subentrando dalla panchina. Capitolo modulo: Mihajlovic non lo cambia quasi mai, ma l'eventuale acquisto della punta avrebbe dato al tecnico serbo l'opzione dell'attacco a due, una possibile nuova linfa per un reparto che al momento è prevedibile e poco incisivo.

Fonte-Cor Bo