Cor Bo – La Serie A ricomincia, anzi no: le società non approvano il protocollo

Cor Bo – La Serie A ricomincia, anzi no: le società non approvano il protocollo

Il protocollo medico della Figc si scontra con il volere dei club

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Proprio quando sembrava fatta, ecco il fulmine a ciel sereno. Mentre Malagò si lascia andare ad un “la Serie A ricomincerà al 99%”, nella serata di ieri emerge l’incongruenza tra club e Figc. Le società infatti non sono d’accordo con il protocollo medico stilato dalla commissione della federazione. In particolare, sono due i punti che lasciano perplessi: il primo riguarda la responsabilità dei vari medici sociali delle rispettive società se dovesse esserci un contagiato, il secondo invece è la regola che porterebbe in quarantena per due settimane l’intera squadra e non solo il giocatore contagiato.

Ciò che i club di Serie A vogliono evitare è proprio questo: ricominciare dopo tutti questi sforzi – economici e non – e poi esser costretti a fermarsi di nuovo in caso di una “sola” positività. Secondo molte squadre, Bologna compreso, la Figc dovrebbe seguire il modello tedesco, dove solo il giocatore contagiato viene isolato, mentre per i compagni di squadra si intensificano i controlli. Una ripartenza del campionato ed una sua mancata conclusione provocherebbe uno scenario disastroso per tutti, anche in chiave prossima stagione.

Fonte: “Corriere di Bologna”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy