Cor Bo – Bologna, un anno dopo riecco Ibra

Lo svedese, cercato la scorsa stagione, oggi sarà avversario

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

“L’ho chiamato, ma se viene viene per me e per l’amicizia che ci lega”, affermava così in conferenza stampa tredici mesi fa Sinisa Mihajlovic, appena uscito dal ricovero in ospedale. Il soggetto era ovviamente Zlatan Ibrahimovic, cercato dallo stesso tecnico per giocare con lui e per lui nel Bologna.

Lo svedese era in cerca di nuovi stimoli dopo la parentesi in Mls con i Los Angeles Galaxy, e giocare con i rossoblù al fianco del suo grande amico Sinisa lo stuzzicava. “Per lui sarei andato anche gratis” avrebbe poi dichiarato qualche mese fa in occasione della presentazione dell’autobiografia del tecnico serbo. Ma poi arrivò il Milan e altri palcoscenici avrebbero aspettato il centravanti. Il 29 dicembre 2019 fu ufficializzato il suo approdo in rossonero, e da lì in poi Ibra non si è più fermato, nonostante i 39 anni: 22 gol in 27 partite complessive e quest’anno già a quota 13(tra cui anche la doppietta al Bologna all’andata), trascinando il Diavolo dal dodicesimo posto alla vetta della classifica, candidandosi alla vittoria dello scudetto. “Averlo sarebbe stato meraviglioso: sicuramente non saremmo qua dove siamo, ci saremmo divertiti di più”, ha affermato Mihajlovic ieri in conferenza stampa, a distanza di poco più di un anno da quel sogno di mezzo inverno.

Fonte-Cor Bo

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy