Cor Bo – Bologna a porte chiuse: cosa cambia?

Cor Bo – Bologna a porte chiuse: cosa cambia?

Serie A a porte chiuse fino al 3 aprile: il Bologna perde l’incasso con la Juventus

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

La Serie A, d’accordo con il Governo, ha deciso: tutte le partite verranno giocate a porte chiuse fino al 3 aprile. Cosa significa questo per il Bologna? Innanzitutto, i rossoblu rimarranno a riposo questo weekend. La squadra di Mihajlovic tornerà dunque in campo, più fresca e riposata, contro la Juventus: al momento, il match è in programma per il 13 marzo, con l’intero calendario che scalerà fino al recupero di mercoledì 13 maggio. Il campionato dovrebbe quindi fermarsi solo per la pausa delle nazionali (23 marzo-3 aprile), e si concluderà come prestabilito il 24 maggio.

Questo cambia ovviamente la preparazione che la squadra farà a Casteldebole: oggi i rossoblu riposano (insolitamente) e torneranno ad allenarsi domani, in vista della sfida coi bianconeri tra una settimana. Di contro, però, il Bologna perderà l’incasso più ingente della stagione: la gara del Dall’Ara contro i Campioni d’Italia avrebbe fatto molto bene alle casse del club emiliano. Se il decreto nazionale non dovesse però esser prolungato, il Bologna dovrebbe salvarsi con un solo match casalingo a porte chiuse: dopo la trasferta al Ferraris contro la Sampdoria, infatti, il Dall’Ara dovrebbe tornare alla normalità il 5 aprile contro il Cagliari.

Fonte: “Corriere di Bologna”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy