Cervellati: “Mi aspetto una reazione contro il Frosinone. Mattiello a destra è fuori ruolo”

Le parole del giornalista a Radio1909

di Gabriele Sini

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Ai microfoni di Radio1909 il giornalista bolognese Franco Cervellati è intervenuto riguardo al Bologna, in particolar modo alle sensazioni post Spal.

Cervellati esordisce così: “Mi aspettavo qualcosa in più contro la Spal, soprattutto dal punto di vista del gioco. Sono uscito dallo stadio perplesso, ho visto un basso livello tecnico che va sopperito dalla voglia e dalla grinta. In attacco abbiamo visto un Santander che non ha indovinato uno stop, mentre in difesa Gonzalez non ne ha fatta una giusta. L’immagine che ne viene fuori è quella di una squadra che fa fatica sia a giocare la palla sia a stare in campo”.

La reazione di orgoglio però il Bologna l’ha cercata: “Un tentativo di reazione i rossoblù l’hanno mostrato, il palo nel finale è stato veramente un simbolo di sfortuna. Contro la Spal, però, si tratta di tre punti persi contro una diretta concorrente. Detto questo una sconfitta all’esordio ci può stare, e se contro il Frosinone per caso il Bologna vincesse si parlerà della sconfitta con la Spal come di un incidente di percorso. In caso di sconfitta, invece, la situazione si complicherebbe ancora di più”.

La partita era forse da 0-0, però: “La Spal non è stata così superiore al Bologna, ma ha dimostrato di essere una squadra compatta e che ha preso in mano il pallino del gioco, con un centrocampo dinamico e abile a far girare la palla. I ferraresi, inoltre, hanno giocatori di valore, come Missiroli, Kurtic, gli stessi Valdifiori e Paloschi che erano in panchina. Non è affatto una brutta squadra. Ma se il Bologna avesse pareggiato nel finale non ci sarebbe stato nulla da dire”.

I migliori e i peggiori: Saputo e la Curva Bulgarelli sono da incorniciare, nonostante tutto continuano a sostenere questo gruppo. Per quanto riguarda il campo vorrei premiare Skorupski e Danilo. Il primo direi che è un ottimo portiere, ha fatto una parata strepitosa su Petagna; Danilo è un giocatore che ci serviva, perché sa tenere la posizione di difensore centrale. Su di lui si può fare affidamento. Tra i peggiori invece segnalerei Pulgar e Gonzalez. Nagy non è commentabile. Mattiello come esterno destro non mi ha convinto, credo sia un buon acquisto ma devo ancora capire che cosa si chiede di fare a questo giocatore. Non mi sembra in grado di arrivare sul fondo dalla fascia e crossare al centro di destro”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy