Cervellati: “Il Bologna non tira in porta, ma non credo sia Destro la soluzione”

Le parole di Cervellati a Radio1909

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Il giornalista bolognese Franco Cervellati è intervenuto sulle frequenze di Radio1909 per analizzare la situazione attuale del Bologna.

Si parte dalla sfida contro il Frosinone: “I numeri dicono già qualcosa: 1 punto in due partite, zero gol realizzati. Non era questo l’obiettivo della società, e nemmeno di Inzaghi e dei giocatori. La squadra ha tirato pochissime volte in porta e vedo davvero poche differenze rispetto al Bologna dello scorso anno. Le dichiarazioni post partita di Inzaghi poi mi hanno ricordato molto quelle di Donadoni: è stato disorientato dal comportamento dei suoi ragazzi e si è messo in discussione da solo”.

La squadra forse non è adatta al modulo: “Credo che i giocatori che abbia a disposizione Inzaghi non siano così adeguati al 3-5-2 che il mister propone. Le gerarchie non sono chiare, anche in attacco non si capisce chi siano i titolari. Santander? Io non lo avrei mai sostituito, davanti era quello che aveva demeritato di meno. E’ anche vero che non ha mai tirato in porta. Il migliore a mio avviso è stato però Okwonkwo. Difesa? Danilo mi è sembrato in difficoltà così come i suoi colleghi di reparto. Forse con l’Inter vedremo qualche cambio dietro”.

E se la soluzione fosse Destro?: “Mattia domenica è entrato in campo e non ha toccato un pallone, in venti minuti un giocatore può incidere se vuole. Non credo che sia in forma, spero che non bisogni aspettare quattro mesi per ritrovarlo al massimo. Destro lo stiamo invocando tutti ma non sono sicuro sia il rimedio ai problemi offensivi dei rossoblù. Contro l’Inter, però, lo schiererei da titolare. Credo che Inzaghi stia ancora testando i suoi giocatori, soprattutto davanti”.

Il Bologna è stato superiore nella prima mezz’ora: “E’ evidente, non sono d’accordo con Longo quando dice che il Frosinone meritava di vincere. Un gol lo avrebbe potuto segnare, ma se è per questo anche il Bologna ha avuto le sue occasioni. Il primo tempo del Bologna è stato buono, si poteva chiudere almeno con un gol di vantaggio. Nella ripresa, però, anche il Frosinone con Chibsah ha avuto la sua chance per segnare. Credo che il pareggio alla fine sia il risultato più giusto. Adesso arriva l’Inter: speriamo che dopo un brutto inizio non risorga proprio al Dall’Ara“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy