Cavina: “Con il Frosinone partita importantissima. Meglio 45 punti con Saputo che 51 con Guaraldi”

Michel Cavina ha parlato del Bologna a Radio 1909

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Michel Cavina ha rilasciato alcune dichiarazioni riguardo il Bologna a Radio 1909.

Le prime battute sono sull’ultimo match giocato contro la Spal:“Ha ragione Inzaghi ad affermare che il pari sarebbe stato il risultato più giusto, ma la Spal ha fatto vedere qualcosa in più del Bologna. Kurtic ha fatto il gol della vita, ma se il pallone sul palo di Helander fosse entrato in rete ora staremmo parlando di altro e ci sarebbero meno malumori. La realtà è che il Bfc ha fatto vedere meno di quanto dimostrato nel pre-campionato”.

Qualche critica anche sulla scelta di schierare Santander dal primo minuto:“Inzaghi si è forse fatto prendere dall’entusiasmo di far giocare subito il paraguaiano. E’ fuori condizione e si è notato, Falcinelli domenica giocherà al suo posto accanto a Palacio. Credo che Destro potrebbe entrare a gara in corso”.

Sulla prossima contro il Frosinone, Cavina è chiaro:“E’ una partita già importantissima. Se si vincerà, si darà un segnale importante al campionato e alle rivali per la salvezza. Se si perderà, si darà invece il segnale inverso, cioè che quello con la Spal non è stato un semplice passo falso. Bisogna tirare fuori gli attributi, anche perché il calendario sarà molto complicato dopo che affronteremo i ciociari. Sono molto positivo, penso che il Bologna vincerà. Campo neutro? Un vantaggio per gli uomini di Inzaghi, Frosinone è una piazza molto calda e sarebbe stato tutto più complicato”.

Chiusura sulle critiche piovute su Saputo e la dirigenza rossoblù“Preferisco fare 45 punti con Saputo che 51 con Guaraldi. In quel periodo c’era la soddisfazione per il risultato raggiunto, ma non sapevi neppure se avresti giocato la Serie A l’anno successivo, non c’erano soldi. Ora invece c’è organizzazione, abbiamo una struttura notevole anche a Casteldebole, con grande organizzazione e professionalità nello staff, a partire dai magazzinieri fino ad arrivare ai preparatori atletici e agli allenatori delle varie categorie, dall’under alla prima squadra”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy