Cavina: “Senza la mano di Koulibaly il Bfc andava 2-1. Il Var cosa ha visto?”

Le parole di Michel Cavina a ‘Cavina boom’ su Radio 1909

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Consueto appuntamento del lunedì con Cavina Boom su Radio1909.it. C’è disappunto dopo l’arbitraggio di Mazzoleni in Napoli-Bologna, l’opinione del radiocronista ufficiale del Bfc:

Uso il termine truffa napoletana – ha attaccato Cavina – Perché il Bologna aveva fatto una buonissima gara, la partita che ci auguravamo, e anche Donadoni aveva preparato bene il match. L’esclusione di Destro con l’utilizzo di Palacio aveva premiato. Certo, è stato da pazzi farsi quell’autogol, un errore grave di Mbaye, un giocatore che vuole affermarsi ad alti livelli, ma restano però le decisioni di Mazzoleni. Il mano di Koulibaly è rigore, perché Reina era battuto e ha ragione Donadoni quando discute con Costacurta a Sky. La mano del difensore toglie il gol, para. Non puoi non vederla dal vivo e se ne non te ne accorgi perché sei scarso, al Var devono darti una mano e revisionarla. Se Koulibaly non la prende con la mano è 2-1 per il Bologna. Su Callejon ha ragione il mister, alcuni rigori vengono dati solo alle big e questo è un problema grosso. Se al posto di Koulibaly ci fosse stato Helander avrebbero dato il penalty e se al posto di Masina ci fosse stato Mario Rui non lo avrebbero dato. Si sbaglia sempre a favore delle prime”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy