Cavina: “Il Bologna ha vinto perché ha giocatori più forti del Benevento, ma…”

Le parole di Michel Cavina a Radio 1909

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Nel consueto appuntamento del lunedì su Radio1909.it, Michel Cavina ha parlato della vittoria di ieri del Bologna sul Benevento:

La squadra ha vinto bene, più per il punteggio che per la prestazione – ha affermato – Non è stata una bellissima partita perché neanche contro il Benevento il Bologna ha giocato meglio dell’avversario. Il gol di Mattia Destro ha sbloccato la gara, fino a quel momento gli avversari avevano tenuto meglio il campo. Poi c’è un giocatore, Verdi, che fa la differenza, anche e soprattutto per la sua capacità sui calci piazzati. Dopo il vantaggio la partita è andata in discesa e la squadra ha gestito la gara, da lì in avanti il Bologna ha legittimato la vittoria. Resta però la prima mezz’ora non esaltante”.

Ancora Cavina: “C’era bisogno di fare tre punti per la classifica, è stata data una mazzata al discorso salvezza, e per l’ambiente in generale soprattutto dopo la permanenza di Verdi. Un’altra nota positiva è sicuramente Palacio che sembra tornato in forma dopo un periodo opaco. Bene anche Dzemaili, lo svizzero non ha giocato una buonissima gara, ci sta vista l’inattività di due mesi, ma è ripartito da dove aveva lasciato. Lui e Poli come leadership sono una garanzia per il Bologna. Ora resta da capire come verrà gestito il centrocampo da qui in avanti. Tra i più positivi anche Mimmo Maietta, un giocatore che contro questi avversari fa ancora la differenza“.

Sulle note negative: “La squadra non gioca a calcio, anche contro un avversario dai bassi valori tecnici. Il Bologna ha vinto perché ha giocatori più forti del Benevento e non perché ha giocato meglio. L’inizio è stato negativo, si esprime poco a livello offensivo e non è un caso che i primi due gol arrivino da calcio piazzato e il terzo da un contropiede 5 contro 3″.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy