Caso Frosinone, ricorso ufficiale del Palermo

I rosanero non abbandonano l’idea di non omologare il risultato della finale di ritorno

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Il Palermo crede ancora alla Serie A.

Il Collegio di Garanzia del Coni ha infatti ricevuto ricorso ufficiale da parte del club rosanero in relazione all’omologazione del risultato della finale di ritorno contro il Frosinone. Per intenderci, quella in cui un tesserato del Frosinone ha gettato volontariamente un pallone in campo per perdere tempo e in cui c’è stata la famosa invasione di campo dopo il secondo gol siglato da Ciano che ha chiuso i giochi. Il Palermo ha fatto ricorso ‘per la riforma e/o l’annullamento della decisione della Corte Sportiva di Appello della FIGC a Sezioni Unite, emessa a mezzo Comunicato ufficiale n. 168/CSA del 26 giugno 2018 e n. 172/CSA pubblicato in data 27 giugno 2018, contenenti, rispettivamente, il dispositivo e le motivazioni della decisione, con cui è stato respinto il reclamo della U.S. Città di Palermo S.p.A. avverso la decisione del Giudice Sportivo della Lega B, che ha rigettato le domande della Società Palermo di sanzionare la Società Frosinone con la perdita della gara disputata in data 16 giugno 2018 con il punteggio di 0-3 e di non omologare il risultato della partita’.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy