Carlino – Un tesoretto da 15 milioni di euro

Carlino – Un tesoretto da 15 milioni di euro

Dalle cessioni il Bologna spera di racimolare diversi milioni di euro

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Vendere per comprare. Il copione previsto per questa sessione di mercato in casa Bologna è chiaro: finanziare i nuovi acquisti con i soldi ricavati dalle cessioni. E come ricorda il Resto del Carlino in edicola oggi sono tanti gli esuberi che possono portare nelle casse della società un tesoretto di circa 15 milioni di euro.

L’idea di Walter Sabatini non si espone ad equivoci: vendere non significa svendere. Non bisogna farsi trarre in inganno dall’operazione Krejci, acquistato per 4 milioni di euro e rivenduto a 1. La lista di coloro che cercano una sistemazione diversa dalle Due Torri però è lunga. A partire da Federico Santander, con il Bologna che inizialmente aveva pensato di inserirlo in uno scambio con Lucas Wind del Copenaghen. Cedere il paraguaiano significherebbe non solo incassare qualche milione di euro, ma anche togliersi dai piedi un ingaggio stagionale di 1 milione di euro. Donsah, Falletti, ma anche Calabresi, Paz e Falcinelli, sono tanti gli elementi il cui futuro sembra essere lontano da Bologna. La palla passa ora a Sabatini.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy