Carlino – Un Bologna da scoprire

Il Bologna di sabato si compone tra infortuni e giovani che scalpitano

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

I periodi di ambiento nel calcio sono fisiologici, soprattutto se sei giovane e arrivi da un altro campionato. Buttare qualcuno nella mischia immediatamente può essere controproducente e un inserimento graduale diventa la soluzione più efficace, altre volte si deve fare di necessità virtù. Mihajlovic è chiamato a risolvere un rebus in vista della partita con la Juventus, tra assenze da gestire e giocatori che scalpitano per un posto da titolare.

Sabato potrebbe essere la grande occasione di Schouten, fu uno dei primi rinforzi questa estate, ma si infortunò praticamente al suo arrivo e fino ad oggi è stato un oggetto misterioso. Complice la squalifica di Medel, a cui si aggiunge il suo infortunio, l’olandese va verso la titolarità per la partita contro la Juventus, l’amichevole contro l’Olimpija Ljubljana ha lasciato segnali positivi e ora tocca al giovane centrocampista dimostrare il suo valore. Svanberg invece dopo le buone prestazione con la Lazio e la nazionale Under 21 scalpita alle spalle di Soriano. Chi sta vivendo un inserimento graduale è Skov Olsen, non è ancora partito titolare, ma il suo ingresso a partita in corso è ormai una costante.

Prima toccò a Krejci giocarsi le sue occasioni per l’infortunio di Dijks, ora la stessa situazione si verifica sull’altra fascia a causa dell’assenza di Tomiyasu: Mbaye, superato nelle gerarchie dal giapponese, tornerà nel ruolo di terzino destro. Lo riporta Il Resto del Carlino.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy