Carlino – Tifosi arrabbiati, serve la grinta di Sinisa

Il mancato arrivo di una punta ha creato malcontento, ora Mihajlovic è nuovamente chiamato a centrare la salvezza con qualche handicap

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Esattamente due anni fa, il 3 febbraio 2019, il Bologna iniziava la sua cavalcata salvezza con Mihajlovic e lo fece battendo per 0-1 l’Inter a San Siro.

A due anni di distanza, il Bologna è nuovamente chiamato a centrare la salvezza anche se ora la classifica è diversa rispetto al passato. I rossoblù ora si trovano a cinque lunghezze da Torino e Parma che sono terzultime. Neanche in questa sessione di mercato è arrivato il centravanti tanto richiesto e ora Mihajlovic deve compiere l’obiettivo facendo affidamento a ciò che ha a disposizione e sperare che Covid e infortuni restino lontano da Casteldebole. Bisogna cambiare rotta anche perché dopo il lockdown il Bologna viaggia a una media punti di 1,03 a partita. La strada sarà lunga e in salita e bisogna partire bene già dalla prossima trasferta di Parma.

Fonte: Carlino

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Askorbato - 4 settimane fa

    Ancora dietro a Sinisa …. ma quale centravanti!! Abbiamo perso 10 partite! Cerchiamo di essere costruttivi per la salvezza il vero problema è la fase difensiva che non esiste. Se continuiamo a prendere gol sarà kaos totale. Apriamo occhi e orecchie.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy