Tegola Skov Olsen: ecco quanto starà fuori

Il danese salterà alcune partite: Mihajlovic deve inventarsi qualcosa

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

L’infortunio di Andreas Skov Olsen è più grave del previsto. Non è solo un affaticamento muscolare il suo, anzi. Il talento danese non salterà solo la gara di lunedì sera al Dall’Ara contro la Juventus, ma altre 6 o 7 partite. L’attaccante del Bologna ha infatti rimediato una lesione di primo grado della giunzione miotendinea del flessore destro: tradotto, un mese di stop.

Questa è ovviamente una pessima notizia per Mihajlovic, che perde così l’alternativa ad Orsolini: Skov Olsen sarebbe entrato probabilmente in tutti i secondi tempi – in virtù delle 5 sostituzioni a disposizione – e probabilmente avrebbe anche giocato qualche gara da titolare. Dovendo passare 30 giorni in infermeria, però, potrà rientrare non prima della sfida di San Siro contro il Milan (18 luglio). Il 21 sarà già ora di andare a Bergamo contro l’Atalanta, quartultima gara di Serie A. Skov Olsen potrà esserci al massimo per le ultimissime partite: perdere un giocatore per un mese quando l’appendice di stagione dura 40 giorni in tutto è chiaramente una tegola molto pesante.

Fonte: “Carlino”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy