Carlino – Soumaoro nuovo ministro della difesa

L’ex Genoa è già un perno importante del reparto difensivo

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Arrivato in sordina, Adama Soumaoro si sta già prendendo il suo posto nel Bologna. Il suo acquisto non ha entusiasmato la piazza, pur essendo un profilo già in parte conosciuto in Serie A, visti i 6 mesi passati al Genoa.

Lo stesso Mihajlovic ha chiarito fin da subito che il posto il difensore francese se lo sarebbe dovuto guadagnare, e dopo un mese è già diventata una pedina fondamentale nello scacchiere del tecnico serbo. Il suo innesto in difesa ha garantito maggiore copertura ed equilibrio al reparto difensivo, che con lui in campo ha abbassato la media dei gol subiti. Centrale di fisico che mancava al Bologna, ma che se la cava anche nell’impostazione dal basso. Da quando è subentrato a Torino con la Juve il 24 gennaio, non è più uscito dal campo. Contro il Sassuolo ha giocato la sua quarta gara consecutiva da titolare, sbagliando finora pochissimo: l’unica macchia è stato il fallo di mano in marcatura di Ibrahimovic, ma per il resto si è dimostrato sempre ordinato e attento. Contro i neroverdi, poi, ha anche salvato un gol fatto su Traorè e ha compiuto altri interventi decisivi, sia sulla linea a 4 che a 3 sul finale. Il Bologna è già convinto di esercitare il riscatto in estate, di costo 3 milioni, assicurandosi così un centrale di grande affidabilità ad un prezzo non troppo alto, considerando anche Danilo andrà in scadenza.

Fonte-Carlino

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy