Bologna – Sinisa si difende: è la prima volta

Cambio di rotta per il tecnico serbo

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Cambiare è possibile, soprattutto se in situazione di emergenza. Dalla partita con il Cagliari, intorno al 37esimo del secondo tempo, è arrivato un grande segnale da Sinisa: in un momento di affanno e avanti nel punteggio è stato tolto Palacio, un attaccante, e Svanberg, centrocampista per fare entrare Dominguez, un mediano, e Denswil, un difensore, componendo una linea difensiva a 5 davanti a Skorupski.

Un 5-3-2 dettato soprattutto dalla mancanza di alternative se non ragazzi della primavera. Ma l’importanza della partita e della posta in palio non lo permetteva, come ammesso da Mihajlovic nel post gara. All’ingresso di Pavoletti e Cerri, arieti offensivi mandati in campo da Di Francesco con lo scopo di buttare palloni in area avversaria, Sinisa è corso ai ripari lanciando un preciso segnale: alla bellezza, a volte, si può preferire la praticità. E ha avuto ragione lui.

Fonte – Carlino

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy