Tutto Bologna Web
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Carlino – Sansone sfata anche il suo ultimo tabù

BOLOGNA, ITALY - FEBRUARY 27: Nicola Sansone of Bologna FC in action during the Serie A match between Bologna FC and SS Lazio at Stadio Renato Dall'Ara on February 27, 2021 in Bologna, Italy. (Photo by Mario Carlini / Iguana Press/Getty Images)

Il numero 10 non aveva mai segnato alla Lazio

Redazione TuttoBolognaWeb

E' un mese di febbraio da top player, quello di Nicola Sansone. Meglio di lui, solo Lukaku, Muriel e Barrow in termini di partecipazione al gol tra gol e assist. Due reti segnate e due assist sfornati, nel mezzo sempre ottime prestazioni.

Sabato contro la Lazio è arrivata la sua consacrazione definitiva. Se prima poteva esserci qualche dubbio sul rendimento da "fuoco di paglia" del numero 10, con i biancocelesti si è rivisto il primo Sansone: nel vivo del gioco e continuo nelle prestazioni. Forse addirittura meglio, perché il ruolino di marcia in fase realizzativa ha una proiezione migliore rispetto alla sua prima stagione rossoblù. Non è arrivata la punta sul mercato, ma il ritorno dell'ex Villareal è da considerarsi a tutti gli effetti un nuovo acquisto. E proprio contro la squadra di Inzaghi ha sfatato il suo ultimo tabù: segnare per la prima volta la Lazio. I biancocelesti erano l'unica formazione tra le big che mancava all'appello delle sue vittime. Sansone in carriera ha sempre avuto l'epiteto di "ammazzagrandi", segnando numerosi gol a diverse squadre blasonate. 5 gol al Milan in 10 partite, 4 all'Inter, 2 a Juve, Roma, Napoli e Atalanta.

Fonte-Carlino

Potresti esserti perso