Carlino – Mihajlovic è tornato: ora Bologna ha le sue certezze

Carlino – Mihajlovic è tornato: ora Bologna ha le sue certezze

A fine agosto nessuno si sarebbe aspettato questo Bologna alla fine del girone d’andata

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Nessuno se lo sarebbe mai aspettato, ma così è stato. Nessuno avrebbe potuto prevederlo, specie considerando i malumori di quel periodo, ma il Bologna ha stupito tutti ancora una volta. Quella sera di fine agosto al Bentegodi di Verona, i rossoblu erano guidati in panchina da un Mihajlovic che pareva essere “un morto che cammina”. La situazione era drammatica, ed il futuro imprevedibile e minaccioso. Oggi, invece, quasi 5 mesi dopo, le cose sono decisamente cambiate. Oggi Mihajlovic ritira il premio Coraggio 2019 a Torino, poiché può dirsi quasi fuori dal tunnel: il trapianto è stato effettuato 75 giorni fa, e tutto procede per il verso giusto.

Il tecnico serbo è tornato a ringhiare in panchina come solo lui sa fare, e si vede. Dopo mesi di alti e bassi, il Bologna si è risvegliato, ed ha cominciato a correre per davvero. I rossoblu hanno finito l’anno vincendo 3 delle ultime 4 partite, ed ora vogliono terminare al meglio anche il girone d’andata. Pensare che a questo punto, senza praticamente aver avuto a disposizione Mihajlovic fino a dicembre, il Bologna ha 23 punti in classifica – 10 in più della scorsa stagione – ed è stabilmente nella colonna di sinistra, sembra assurdo. Ora c’è il Torino, e Mihajlovic può dare la scossa decisiva: una vittoria oggi porterebbe i rossoblu a superare almeno 3 posizione, e regalerebbe loro il 7^ posto in classifica fino almeno a domani sera. A ridosso, quindi, della zona Europa League. Il Bologna ha fatto un miracolo fino a qui, e ora è tornato anche Sinisa.

Fonte: “Carlino”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy