Bologna – Medel e Vignato, esperienza e gioventù

Mihajlovic unisce giovani e giocatori esperti per far armonizzare al meglio il Bologna

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Sinisa Mihajlovic, in estate, sognava di diventare l’allenatore della squadra più giovane della Serie A, ma un po’ perché gli mancano valide alternative e un po’ perché sa cosa serve in situazioni d’emergenza, ha finito per affidarsi all’esperienza.

Un esempio di questo dualismo giovane-esperto sono Vignato e Medel che hanno tredici anni di differenza ed entrambi sono stati utilizzati nel match contro il Torino. Vignato è stato sicuramente un colpo pregevole firmato dal duo Bigon-Sabatini, pagato 2 milioni, da agosto ha bruciato le tappe con prestazioni quasi sempre convincenti. Senza le indisponibilità di Orsolini, Skov Olsen e Sansone, l’ex Chievo avrebbe faticato a farsi notare, ma ciò che chiede un allenatore a un ragazzo di vent’anni è saper sfruttare le occasioni e Vignato lo sta facendo. Medel, invece, da difensore centrale ha dimostrato di saper interpretare al meglio questo ruolo e la sua esperienza in campo si è fatta sentire. Contro il Torino l’età media era 28.9 anni e con lo Spezia 29,4 anni perché un buon allenatore sa armonizzare al meglio giovani e vecchi.

Fonte: Carlino

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy