Tutto Bologna Web
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Il virus congela il futuro rossoblu

Il valore dei giocatori crolla e scoprire nuovi talenti diventa impossibile

Redazione TuttoBolognaWeb

Sembrano già ricordi lontani le parole di Sabatini sul mercato, quando ancora parlare di calcio era lecito. Ora il futuro, anche sul piano tecnico è un grande punto interrogativo. Il virus ha congelato anche i piani futuri del Bologna. La crescita auspicata da Saputo ha subito un brusco arresto per motivi extra calcistici.

I principali dirigenti rossoblu, Bigon e Sabatini viaggiano verso il rinnovo, mentre Mihajlovic ha un contratto fino al 2023. La programmazione verso un nuovo status quo calcistico prova a continuare, ma la pandemia blocca anche il mercato calcistico. Gli scout del Bologna infatti non possono girare per l'Europa a trovare i nuovi Schouten, Tomiyasu o SkovOlsen. Anche il progetto stadio rischia di subire una grossa battuta d'arresto. Insomma il virus impone al Bologna un grosso passo indietro nei suoi piani di crescita.

fonte: Carlino