Carlino – Il valore dell’esperienza

Carlino – Il valore dell’esperienza

La rosa del Bologna è la quarta più anziana della Serie A, ma il dato va approfondito

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Il Resto del Carlino nell’edizione odierna riporta la classifica delle squadre di Serie A per anzianità, al primo posto c’è la Juventus con un’età media di 28,8 anni, mentre gli ultimi posti sono occupati Sampdoria, Fiorentina e Milan, con i rossoneri che sono l’unica squadra che non supera i 25 anni. Risalta immediatamente come le squadre più giovani siano anche quelle attualmente più in difficoltà, segnale forse che l’esperienza ti garantisce una certa solidità. Il Bologna ha invece una duplice natura, se da una parte è vero che i titolari hanno una certa anzianità, Palacio per esempio ha 37 anni, Medel 32, Danilo 35, dall’altra è importante sottolineare che la media dei nuovi acquisti è di 23,8.

Il Bologna insomma si configura come una squadra che nell’immediato, fatta eccezione per Tomiyasu, Orsolini e nell’attesa di Dominguez, si sta affidando ai giocatori di maggiore esperienza, capaci di garantire tenuta mentale, ma può tuttavia contare su una panchina di giovani pronti a emergere e ad accumulare minuti senza la pressione che deriva da un ruolo da titolare. Quello del Bologna è probabilmente un percorso sano e consapevole: il mercato di quest’anno è stato all’insegna della continuità sul piano tecnico-tattico, ma con uno sguardo fisso al futuro; inoltre nel calcio contemporaneo, dove le leggi di bilancio e le considerazioni economiche talvolta prevalgono sugli aspetti prettamente calcistici, la programmazione e la lungimiranza sembrano essere le chiavi per un eventuale salto di qualità.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy