Carlino – Il Covid-19 “colpisce” anche Bulgarelli

L’emergenza sanitaria ha bloccato i lavori della cripta che conterrà le ceneri dell’ex bandiera del Bologna

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Il Covid-19 non guarda in faccia a nessuno. Il virus reca “danno” anche a chi ormai non c’è più: i lavori per la cripta che conterrà le ceneri di Giacomo Bulgarelli, infatti, sono stati interrotti. Causa lockdown, i lavori della commissione artistica del Comune – che deve autorizzare il progetto – sono fermi da mesi.

I resti di Giacomino verranno lasciati a titolo gratuito nell’area del Cortile del Cinerario della Certosa. In seguito, la famiglia Bulgarelli si sarebbe occupata della realizzazione della cripta. Se non fosse stato per il Covid-19, appunto. In attesa che i lavori possano riprendere il prima possibile, dunque, le ceneri dell’ex bandiera del Bologna riposano da giugno scorso in un deposito della Certosa.

Fonte: “Carlino”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy