Tutto Bologna Web
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Carlino – Ecco come il Bologna ha svoltato in cinque mosse

JUVENTUS  BOLOGNA         soumaoro

I rossoblù hanno imbrigliato sia la Lazio che il Sassuolo

Redazione TuttoBolognaWeb

Il Bologna ha collezionato 4 risultati utili consecutivi, di cui 2 vittorie e 2 pareggi, dando finalmente continuità ai suoi risultati, fattore che era mancato per tutto il girone d'andata. Sinisa Mihajlovic è riuscito a dare una svolta alla sua squadra, appurando alcuni cambiamenti che sono risultati decisivi.

Prima di tutto, la scelta di lanciare subito Soumaoro nella mischia è stata ampiamente ripagata dal'ex Lille, che si è preso la scena al centro della difesa e ha abbassato notevolmente la media dei gol subiti. L'innesto del francese ha poi permesso di spostare Tomiyasu a destra, e con il giapponese in fascia il Bologna guadagna in fase di spinta. La seconda mossa è la rivoluzione silenziosa del centrocampo: l'imprescindibile Schouten è stato infatti relegato in panchina per due partite consecutive, lanciando al suo posto la coppia sperimentale Svanberg-Dominguez. Sembrava un azzardo sulla carta, ma si è rivelata una carta vincente per sfruttare il dinamismo e l'aggressività dei due giocatori, sfruttata sia nella prima mezz'ora di Sassuolo che contro la Lazio, imbrigliando la mediana delle due formazioni. Il tecnico serbo è stato poi ripagato anche Mbaye e Sansone, estratti dal cilindro dopo mesi di oblio. Il numero 10 sembra insostituibile ed è il miglior rossoblù del mese di febbraio, mentre il senegalese si è fatto trovare pronto contro i biancocelesti, siglando anche il gol che ha dato inizio alle marcature. Infine, la quinta mossa è dipesa dal rendimento di Skorupski, che a parte l'errore in uscita contro il Benevento, ha alzato i giri del suo rendimento, parando anche il rigore a Immobile, episodio chiave del match.

Fonte-Carlino

Potresti esserti perso