Carlino – Contro le big solo sconfitte, serve un Bologna ammazzagrandi

Domenica contro la Roma per invertire la tendenza

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

C’era una volta un Bologna “ammazzagrandi”, in grado di dare non solo del filo da torcere alle big del campionato, ma anche di strappare un risultato inatteso alla vigilia.

La scorsa stagione i rossoblù avevano piegato Inter, Roma, Napoli e Atalanta, 3 di queste vittorie ottenute in trasferta. Dall’arrivo di Mihajlovic in panchina, il Bologna si è meritato l’epiteto di “ammazzagrandi”: pronti via e subito il ritorno del tecnico serbo aveva portato una vittoria in trasferta a San Siro contro l’Inter, la prima di molte da lì in poi. Il gioco spavaldo e votato all’attacco di Sinisa riusciva a dare la consapevolezza di giocarsela con chiunque, a prescindere dagli avversari e dal campo in cui si giocava. Quest’anno al Bologna manca ancora il colpaccio. Contro le prime delle classe sono arrivate solo sconfitte finora: due nette(Milan e Inter) e altre tre con il rimpianto di non aver raccolto abbastanza(Sassuolo, Lazio e Napoli). 12 gol subiti e 5 realizzati, decisamente troppo per quella squadra che in questi anni aveva abituato i suoi tifosi a vittorie inattese contro avversari di livello superiore. A maggior ragione se si pensa che le pari grado del Bologna hanno tutte ottenuto un risultato positivo con almeno una big. All’appello mancano solo i rossoblù, la Fiorentina e il Genoa. Domenica alle 15 contro la Roma per invertire la tendenza e tornare finalmente “ammazzagrandi”.

Fonte – Carlino

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy