Carlino – Bologna, rialzati e combatti: c’è una stagione da concludere

Carlino – Bologna, rialzati e combatti: c’è una stagione da concludere

Mihajlovic vuole chiudere bene la stagione

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

La scoppola subita contro la Fiorentina mercoledì sera ha fatto male. Certo, le assenze di pilastri difensivi come Bani, Tomiyasu e Dijks ha fatto la differenza, ma è tutto il Bologna ad aver deluso. Purtroppo, anche Sinisa Mihajlovic ci è cascato. Dopo le esperienze di nomi noti come quelli di Donadoni e Malesani, anche il tecnico serbo – dopo una stagione a dir poco positiva – ha tirato i remi in barca nelle ultime uscite. Classico di questa squadra negli ultimi anni: una volta raggiunto l’obiettivo, si ferma.

Il Coronavirus può senz’altro esser un “alibi”, ma non tutte le squadre hanno fatto la fine del Bologna nel post-lockdown. Pioli ad esempio, vecchia conoscenza emiliana, si è letteralmente trasformato dalla ripresa del campionato, convincendo il Milan a rinnovargli il contratto per altri due anni a suon di prestazioni e risultati. Lo stesso non ha fatto Mihajlovic, che invece dà la sensazione di aver lui stesso mollato: dopo Spal (1) e Brescia (3), il Bologna è la squadra che fatto meno punti dalla ripresa della Serie A, vale a dire appena 5. Media da retrocessione. Domenica sera al Dall’Ara contro il Torino, quindi, c’è da salvare questo rush finale: tutti a Casteldebole sanno quanto sia importante chiudere bene l’annata (magari al 10^ posto), sia da un punto di vista emotivo che economico.

Fonte: “Carlino”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy