Carlino – Bologna, giovani da tutto il mondo

Carlino – Bologna, giovani da tutto il mondo

Giovani, ma che esperienza a livello internazionale

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Il processo di maturazione dei giovani del Bologna non sta avendo luogo solamente in Serie A, ma anche attraverso gli impegni con le rispettive nazionali o in campionati esteri. Il caso più evidente è quello di Takehiro Tomiyasu, titolare della nazionale giapponese, il quale anche contro il Paraguay è rimasto in campo per novanta minuti e domani invece sarà impegnato con la Birmania. Tomi è certamente una delle più liete sorprese di questo inizio di campionato, lo sarebbe potuto essere anche Skov Olsen, ma avere davanti un certo Orsolini non è semplice, il tempo è dalla sua parte e il campionato è lungo, probabilmente le sue qualità emergeranno nel corso della stagione.

Lo stesso discorso vale per Schouten, ma la sosta per le nazionali ha permesso al centrocampista di recuperare dall’infortunio che lo ha frenato in questo inizio di stagione, ma se lo stop di Danilo dovesse portare all’arretramento di Medel, ci potrebbe essere spazio per il giovane olandese. Dominguez non è ancora arrivato, ma quando lo farà a gennaio, i rossoblù avranno tra le mani un giocatore che ha già debuttato per la nazionale maggiore argentina, mentre Lappalainen si sta affermando in MLS al Montreal e nel frattempo anche in nazionale maggiore. Lo riporta Il Resto del Carlino

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy