Bologna, ecco quanti sono i soldi “rubati” dal virus

Bologna, ecco quanti sono i soldi “rubati” dal virus

Il club rossublu conterebbe una perdita di circa 30 milioni di euro se il campionato non dovesse riprendere

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

L’Italia sembra ancora esser lontana dall’uscire da questa situazione. Mentre chi di dovere pensa a quando far riprendere le attività sportive e i campionati, le società devono pensare in questo momento a leccarsi le ferite. I club di Serie A fanno quindi i conti delle perdite a causa del Coronavirus. Quest’emergenza sanitaria è un salasso, che potrebbe portare al campionato italiano una perdita di circa 750 mila euro al giorno.

Non scappa il Bologna, che deve risolvere una situazione al quanto complicata per le sue casse. I rossoblu devono ragionare nell’ipotesi peggiore: se la Serie A non dovesse riprendere, il club perderebbe circa 30 milioni di euro. Tra l’11 marzo ed il 30 giugno ci sono infatti 111 giorni di ipotetico stop, vale a dire una perdita quotidiana di circa 270 mila euro. Tra biglietti, abbonamenti e sponsor da rimborsare, il danno maggiore lo provocherebbero i diritti tv: tra i soldi che non entreranno se la Serie A dovesse fermarsi definitivamente e quelli che dovrà rimborsare, il Bologna rischia di perdere circa 14,2 milioni di euro solo di diritti tv. L’unico modo per risanare le casse del club sarebbe quello di sospendere gli stipendi dei giocatori, ma di questo se ne parlerà nell’assemblea odierna: in questo caso, da oggi a fine giugno il Bologna risparmierebbe ben 16 milioni di euro.

Fonte: “Carlino”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy