Bologna, è tempo di esami: Mihajlovic in cerca di promozioni e conferme

Juwara e Cangiano vogliono la prima squadra, Krejci e Denswil devono mostrare qualcosa

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Un Bologna quasi in emergenza si appresta ad affrontare l’Inter oggi pomeriggio. Mihajlovic guarda sempre alla partita singola, ma in una situazione così surreale sembra tener sempre un occhio volto anche al futuro. Queste ultime 9 partite saranno infatti molto indicative per la prossima stagione del Bologna. A parte i senatori e qualche intoccabile, gli altri sono abbastanza in bilico. Non verrà fatta nessuna rivoluzione in estate, ci mancherebbe, ma qualche ricambio dovrà esser effettuato. Ed il mister si affiderà proprio a questo rush finale per decidere: chi confermare, chi promuovere e chi, purtroppo per lui, bocciare.

Partiamo dalla Primavera, da dove spingono per una promozione in prima squadra ed in Serie A i giovani Juwara e Cangiano: i due talenti hanno già fatto intravedere qualcosa, e Mihajlovic potrebbe esser intenzionato a trattenerne almeno uno per l’anno prossimo. Ci sono poi le meteore Dominguez e Skov Olsen, che hanno però mostrato solo qualche lampo. L’argentino ha fin qui avuto poco spazio e di certo la prossima stagione avrà modo di esplodere definitivamente, mentre il danese invece fa storcere il naso a parecchi: ad agosto potrebbe anche esser lasciato andare. Stessa sorte potrebbe toccare ad altri. Denswil ha le ultime partite per guadagnarsi la riconferma, altrimenti sarà addio. Stesso discorso per Santander – osservato dalla Cina – e Krejci, fuori ruolo e sovrastato da Dijks. Se non convinceranno il serbo in quest’ultimo mese, potrebbero dover salutare Bologna per sempre.

Fonte: “Carlino”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy