Tutto Bologna Web
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Carlino – A Udine per scoprire il vero Bologna

Carlino – A Udine per scoprire il vero Bologna

Il Bologna è chiamato a dimostrare quale sarà la sua reale dimensione nel corso della stagione in una trasferta storicamente difficile

Redazione TuttoBolognaWeb

Dopo un inizio di stagione tormentato tra alti e bassi, tra roboanti sconfitte (Ternana, Inter, Empoli), pareggi sacrosanti (Atalanta) o meno (Genoa), e grandi vittorie (Lazio), adesso il Bologna è chiamato a dimostrare a tutti quale può essere realmente la sua dimensione.

 

E quale banco di prova migliore di una trasferta, per una squadra che ha raccolto 1 solo punto fuori casa, per altro contro una squadra storicamente maldigesta dai rossoblù? Alla Dacia Arena gli uomini di Sinisa saranno chiamati a dimostrare il loro vero valore: non ingannino i pochi punti raccolti dall'Udinese nelle ultime giornate, per altro contro squadre dalla caratura tecnica oggettivamente superiore, perché c'è stata una sosta di mezzo. Sosta che, come sanno tutti, smorza gli entusiasmi di squadre in forma e consente a squadre in difficoltà di riorganizzarsi e agli allenatori di sistemare qualcosa che non va;  Luca Gotti  avrà sicuramente lavorato molto sull'assetto della sua squadra, considerando che ha dovuto fare a meno soltanto di Molina, Udogie e Larsen, convocati dalle loro nazionali. Discorso diverso per il Bologna, con ben 14 nazionali, quarta squadra di campionato, e per Sinisa Mihaijlovic che più che poter lavorare con serenità e preparare questa sfida, ha dovuto fare la conta dei superstiti, pur disponendo di Marko Arnautovic, che ha rifiutato la convocazione per recuperare da un sovraccarico muscolare, e per essere anche oggi al centro dell'attacco rossoblù.