Caos stadi, il Sassuolo non ha tempo per organizzare l’ingresso dei mille

Dopo la deroga concessa da Bonaccini, il Sassuolo si trova in difficoltà

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

A poche ore dall’inizio ufficiale della nuova stagione, una serie di mosse sta sconfessando i recenti pronunciamenti di Governo e Comitato tecnico-scientifico sulla necessità di aspettare fino al prossimo 8 ottobre (data prevista per la scadenza del DPCM attualmente in vigore). Queste mosse sarebbero quelle del Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora e del Governatore dell’Emilia-Romagna Stefano Bonaccini. Il primo ha dato la possibilità di ospitare fino a 1000 persone per gli eventi sportivi all’aperto, mentre Bonaccini ha concesso la deroga per l’accesso contingentato di tifosi per Parma-Napoli e Sassuolo-Cagliari di domani. A questo proposito, il club neroverde, ha dichiarato di non sentirsi pronto a organizzare in così poco tempo l’accesso di un certo numero di persone allo stadio.

La sensazione, quindi, è che saranno previsti nuovi colpi di scena nelle prossime ore, ma con una certezza che il capitolo riguardante la riapertura degli stadi è tutt’altro che risolta.

Fonte: Calciomercato.com

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy