Calcioscommesse, assolto Beppe Signori: “Non truccò il risultato”

L’ex capitano rossoblù è stato assolto con formula piena dal Tribunale di Piacenza

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

L’incubo del calcioscommesse è finito per Beppe Signori. Quest’oggi il Tribunale di Piacenza ha assolto con formula piena l’ex calciatore dall’accusa di aver truccato il risultato della partita Piacenza-Padova dell’ottobre 2010, perchè il fatto non sussiste.

A distanza di 11 anni dunque dalla sfida incriminata, è stata fatta giustizia per Beppe-Gol. “Dopo dieci anni finalmente è finita – le sue prime parole – anche se non avevamo dubbi sulla mia innocenza. E’ una giustizia parziale però, perchè questi anni non me li restituirà nessuno. Si tratta di una rivincita e speriamo che sia solo la prima di una lunga serie. Assistito dall’avvocato Patrizia Brandi, l’ex bomber aveva deciso di rinunciare alla prescrizione per poter dimostrare la propria innocenza. La speranza di Signori ora si sposta sul piano sportivo dopo la radiazione da ogni categoria arrivata nel 2012.

Fonte-Cor Bo

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy