Bresciani: “Ora produco mascherine. Il calcio? Mi piace poco”

Bresciani: “Ora produco mascherine. Il calcio? Mi piace poco”

L’ex attaccante rossoblù fornisce servizi alle imprese, in questa fase si occupa anche di mascherine

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

E’ uno dei tanti calciatori che hanno deciso di dedicarsi ad altro nella vita. Giorgio Bresciani, ex rossoblù e famoso per il noto gol al Chievo che sancì il ritorno in A dei rossoblù, fa l’imprenditore e in questa fase di emergenza aiuta i suoi clienti con la produzione di mascherine.

“La mia società fornisce servizi alle imprese – ha affermato a Tmw – Ci occupiamo di marketing, pubblicità, finanza agevolata e recentemente abbiamo iniziato a produrre mascherine. Le esigenze degli imprenditori ci hanno spronato a fare questo e vogliamo soddisfare il fabbisogno delle imprese. Per adesso abbiamo una piccola produzione di 100mila mascherine ma siamo sempre a disposizione dei clienti”.

Il calcio, invece, un po’ lo ha stancato: “Mi è sempre mancata la vita di spogliatoio una volta che ho smesso, ma il contorno no. Già allora mi piaceva poco, ho vissuto il calcioscommesse, mentre ora abbiamo una squadra che domina da otto campionati in fila, come si fa ad appassionarsi? Forse sono un po’ vecchio stampo ma in questo calcio non mi riconosco. Poi i giocatori, se si guarda bene non sanno calciare di destro e sinistro e poi ci prendono in giro perché ai miei tempi i ritmi erano più lenti. E’ vero, ma la palla andava più veloce”.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy