Bologna – Vignato è l’arma in più

L’italo-brasiliano ha sempre fatto bene da subentrato

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Nonostante in Coppa Italia abbia messo a referto un gol(con la Reggina) e un assist(contro lo Spezia) scendendo in campo dal primo minuto, Emmanuel Vignato non ha mai giocato titolare in campionato con la maglia rossoblù.

Ancora acerbo? Forse. Ma l’ex Chievo finora quando è stato chiamato in causa, solitamente il quarto d’ora finale della gara, ha spesso portato la scossa alla squadra, entrando immediatamente in partita. Quello che ci si aspetterebbe da un subentrante, ma Vignato è un 2001 ed è all’esordio in Serie A. Incidere con pochi minuti a disposizione non è facile, ma l’italo-brasiliano sabato sera ha segnato il suo primo gol nel massimo campionato in uno stadio come San Siro, appena dopo il suo ingresso in campo. E non solo primo sigillo personale: quello di Emmanuel è stato anche il primo gol del Bologna arrivato da un giocatore della panchina. Mihajlovic lo aveva elogiato già alla vigilia della partita contro l’Inter. “Vignato è un ragazzo giovane, bravo – ha affermato il tecnico –  che quando ha la palla deve pensare da brasiliano e quando non ce l’ha da italiano. Quando gioca dall’inizio è titubante, ma quando entra dalla panchina fa la differenza, come è successo contro il Napoli.” Ecco dunque la chiave per il ruolo di Vignato in questo Bologna, altrettando fondamentale per le partite dei rossoblù : entrare e riuscire a svoltare la partita, rappresentando l’uomo in più per Sinisa. Almeno per ora, aspettando il giorno in cui sarà titolare.

Fonte-Gazzetta

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy