Bologna, riprendi a correre

Bologna, riprendi a correre

di Gionni Forlenza

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Il Bologna, con un solo punto e un solo gol realizzato nelle ultime 4 partite, ha un po’ compromesso la corsa o se preferite, la rincorsa a un piazzamento per l’Europa League. Se le ultime 2 sconfitte contro Lazio e Juventus con il medesimo risultato ci potevano stare, fanno male lo 0-3 interno contro il Genoa e l’1-1 sempre interno contro l’Udinese. Va detto che il Bologna lo scorso Campionato alla stessa giornata, aveva 24 punti. È la seconda squadra dopo la Lazio ad avere il miglior differenziale punti rispetto all’anno scorso, ben 10. Un netto miglioramento ma non ancora sufficiente per trovarsi in piena bagarre tra le posizioni di classifica che contano. Un pareggio o una sconfitta a Marassi farebbe precipitare la squadra rossoblu in una posizione di classifica anonima.

La partita di Marassi si annuncia delicata per entrambe le squadre, per motivi diversi ma il Bologna deve sfruttare quel qualcosa in più che ha tecnicamente e anche il fatto di non trovarsi contro la bolgia dei tifosi blucerchiati allo stadio. Sappiamo quanto lo stadio di Marassi ospiti un pubblico particolarmente caldo e quasi dentro al campo. Il Bologna di Sinisa se vuole rientrare in piena corsa Europa League deve stasera dimostrare di essere squadra matura dando così un segnale importante agli avversari con lo stesso obiettivo come per la sorpresa Hellas Verona o il Parma che con i 4 punti ottenuti tra recupero e turno di campionato hanno preso le distanze dai rossoblu. La vittoria del Bologna in casa della Samp manca dal 29 marzo 1998, quando una tripletta di Kennet Andersson negli ultimi 15 minuti di gara ribaltò il 2-0 iniziale.

Bani dovrebbe riprendersi il suo posto da centrale sostituendo Denswil e a centrocampo, probabilmente Poli riprenderà il suo posto da titolare essendo anche un ex. A cedergli il posto dovrebbe essere Svanberg. Occhio anche al rientro dalla squalifica di Schouten che prima dello stop, era diventato titolare inamovibile nel centrocampo a 2. Medel parte favorito e comunque il centrocampista olandese avrà modo di entrare a partita in corso con i 5 cambi a disposizione. In attacco c’e solo il dubbio se far entrare dall’inizio Palacio o se lasciare gli stessi 3 che hanno affrontato la Juve. Barrow potrebbe essere l’arma in più magari a partita in corso sfruttando con la sua rapidità e velocità nel ribaltare l’azione, una certa stanchezza degli avversari.

Le prossime partite contro Samp, Cagliari e Parma devono portare in dote almeno 6-7 punti se si vuole sperare di riagganciare il treno per l’ultimo posto disponibile per l’Europa League. State pur certi che conoscendo Mihajlovic, il Bologna ci proverà fino alla fine. Anche perché cadere nell’anonimato proprio a fine Campionato sarebbe un vero peccato. È ora di riprendere a correre giungendo al traguardo almeno con la consapevolezza di averci provato fino alla fine.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy