Bologna: Nazionali tra luci ed ombre

Bologna: Nazionali tra luci ed ombre

Bene Krafth male Torosidis

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Dopo i primi 2 giorni di sfide tra nazionali si può già tracciare un bilancio sul comportamento dei giocatori rossoblu nelle rispettive nazionali.

Notizie, ahinoi, estremamente positive per Krafth: il terzino svedese ha giocato 80 minuti titolare sulla fascia destra della Svezia ben arginando Darmian e dando il là all’azione che ha portato al vantaggio svedese. Non ha invece giocato Filip Helander la cui stazza fisica potrebbe risultare utile per i gialloblu nel ritorno di Sansiro dove dovranno difendere con le unghie e con i denti il vantaggio accumulato.

Non ha invece partecipato alla disfatta greca Vassilis Torosidis nella partita in cui la Grecia ha subito 4 reti dalla Croazia e decretando quasi certamente l’addio del sogno mondiale per i greci. La presenza di Torosidis sarebbe forse servita per dare certezza ad una linea difensiva greca che non ha saputo arginare le scorribande croate.

Anche per l’ultimo bolognese che ha giocato non c’è stata grande fortuna: Nagy ha giocato 83 minuti con l’Ungheria nell’amichevole che la squadra Magiara ha fatto contro il Lussemburgo. Il centrocampisto non ha brillato nella sconfitta 2-1.

Sfida improba toccherà questa sera a Giancarlo Gonzalez che alla Rosaleda di Malaga dovrà difendere la Costa Rica dagli attacchi delle Furie Rosse. Esordio possibile con la maglia del Ghana per Donsah invece nella sfida di domani con l’Egitto valida per le qualificazioni mondiali.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy