Bologna – La difesa cambia pelle

Analisi sul nuovo reparto arretrato dei rossoblù

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Gente che viene e gente che va.

Si può riassumere così la difesa del Bologna dopo il mercato. Sono partiti in ordine Denswil, Calabresi e Paz, mentre sono arrivatioltre che Faragò dallo scambio di prestiti con Calabresi, sia Soumaoro che Antov, quest’ultimo scelto dopo il mancato accordo con Rugani, trattativa saltata al fotofinish per problemi di ingaggio. Un reparto arretrato che adesso conta ben tre terzini destri. Oltre che il neo acquisto dal Cagliari, troviamo infatti sia Mbaye che De Silvestri. In più c’è Tomiyasu, che ha dimostrato che quando viene impiegato in fascia è un altro giocatore. In mezzo, oltre al giapponese, che nella testa di Mihajlovic nasce centrale, sono rimasti Danilo e Medel, più i due nuovi acquisti dal mercato, per un totale di cinque pedine. A sinistra è rimasto invece tutto invariato, con  Dijks a fare il titolare e Hickey la riserva. Tanta abbondanza per Sinisa dunque, che potrà contare su più di due giocatori per ruolo al momento, e dunque presentare ogni domenica una difesa con tante soluzioni.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy