Bologna, il centravanti titolare non esiste

Bologna, il centravanti titolare non esiste

Mihajlovic ha l’imbarazzo della scelta: non solo Palacio, ma anche Destro e Santander

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Il mercato si è chiuso ieri sera. Tante le operazione portate a termine dal Bologna in questa sessione estiva, ma nessuna riguardante il reparto offensivo – tolto Skov Olsen e i riscatti. Nel ruolo di prima punta non è arrivato nessuno, proprio perché Mihajlovic ha deciso di non lasciar partire nessuno. Il tecnico serbo ha infatti oggi l’imbarazzo della scelta: nel suo 4-2-3-1, solo uno avrà spazio di volta in volta tra Palacio, Destro e Santander. Ad inizio preparazione, quando il 22 non era ancora al meglio fisicamente ed il 9 era appena rientrato dalle vacanze, sembrava che l’argentino fosse insostituibile. Stessa cosa ad inizio campionato, quando fu lui il titolare scelto per l’esordio a Verona contro l’Hellas.

Poi però il colpo a sorpresa. Nel derby con la Spal Mihajlovic ha scelto Destro, e buttato nella mischia Santander prima del “Trenza”. Gerarchie dunque – in un attimo – stravolte, cancellate. O, più semplicemente, non sono mai esistite. Come riporta “La Gazzetta dello Sport”, l’allenatore del Bologna sposerà la meritocrazia: sono 3 i possibili centravanti titolari in rosa, ognuno con caratteristiche e qualità differenti. Mihajlovic potrà permettersi il lusso di scegliere il più adatto ogni settimana, in base allo stato di forma e all’avversario. Il bomber da 20 gol non esiste nella rosa rossoblu, ma questi 3 attaccanti – tutti insieme – possono regalare davvero grosse soddisfazioni.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy