Augsburg-Bologna 2-3

Augsburg-Bologna 2-3

Il Bologna rientra in Italia con un successo ad Augusta

di Manuel Minguzzi, @manuel_minguzzi

Il Bologna saluta l’Austria e la Germania con un successo per 3-2 ad Augusta contro l’Augsburg.

Partita non giocata totalmente bene dai rossoblù, positivi in avvio per circa 20 minuti, poi calati di intensità e lucidità col passare dei minuti ma comunque bravi a ribaltare il risultato nella ripresa. Vantaggio iniziale con Destro, abile a sfruttare un errore del portiere al rinvio, e in generale il Bologna ha mostrato pressing e geometrie con un gioco palla a terra interessante, finalizzato ad un cambio gioco sulle fasce. Oltre al gol, altre tre occasioni per i felsinei in avvio: Tomiyasu di testa a lato da corner, Luhte è intervenuto su incursione di Orsolini e infine Sansone non ha sfruttato una palla vagante in area calciando fuori. Poi al 25′ la partita è cambiata grazie ad un rigore concesso all’Augsburg per fallo di mano di Danilo, anche se l’intervento è apparso fuori area. Gregoritsch ha poi segnato il pari e i tedeschi si sono issati al comando della gara alzando il baricentro.

Nella ripresa classica girandola di sostituzioni, tuttavia l’Augsburg ha trovato il 2-1 con Richter furbo a sfruttare un errore della difesa rossoblù. La manovra del Bologna è sembrata più farraginosa anche se Danilo aveva finalizzato una marcatura in fuorigioco, ma è in difesa dove la squadra ha sofferto maggiormente costringendo Skorupski a due belle parate su Richter e Suchy. Nel finale invece è uscito di nuovo il Bologna, rinvigorito dai cambi. Il 2-2 pari è arrivato dai neo entrati, numero di Skov Olsen a destra, palla filtrante di Donsah e piattone vincente di Svanberg. C’è tempo anche per la gloria, sempre con i nuovi: corner di Svanberg sponda di Palacio e tap in di Santander per il 3-2. In generale il Bologna è stato sufficiente anche se ancora poco duraturo sulla lunga distanza, però l’idea di gioco e i concetti restano quelli impartiti da Mihajlovic al suo arrivo. Si tratta di trovare continuità. Anche gli automatismi difensivi andranno migliorati, Tomiyasu ha commesso un paio di errori mentre Denswil oggi ha mostrato concreti passi avanti. Ora la squadra rientrerà in Italia, poi l’amichevole a Sestola l’8 agosto con la Primavera e l’ultima contro il Villareal il 10 agosto a San Marino. Il 18 agosto sarà Coppa Italia e il 25 campionato.

Il tabellino della gara

AUGSBURG: Luthe, Pedersen, Suchy (81’ Khedira), Niederlechner (81’ Schieber), Baier (68’ Russo), Gregoritsch, Richter (62’ Jensen), Gruezo, Hahn, Teigl, Rieder (76’ Danso). All.: Schmidt.

BOLOGNA: Skorupski (57’ Da Costa); Tomiyasu (57’ Mbaye), Denswil (81’ Corbo), Danilo (72’ Bani), Dijks (72’ Donsah); Poli (57’ Svanberg), Kingsley (69’ Krejci), Soriano (81’ Nagy); Orsolini (52’ Skov Olsen), Destro (57’ Palacio), Sansone (68’ Santander). All.: Mihajlovic.

ARBITRO: Schultes.

MARCATORI: 6’ Destro (B), 25’ rig. Gregoritsch (A), 49’ Richter (A), 73’ Svanberg (B), 84’ Santander (B)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy