Anaclerio: “Atteggiamento di Pulgar inaccettabile. Inzaghi non deve farsi condizionare”

Anaclerio: “Atteggiamento di Pulgar inaccettabile. Inzaghi non deve farsi condizionare”

L’ex rossoblù: “Ho visto una squadra in difficoltà con la palla tra i piedi, mentre in difesa qualcosa di buono si è visto”

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

L’ex rossoblù Giuseppe Anaclerio è intervenuto oggi a Radio1909 per analizzare la situazione in casa Bologna dopo la sconfitta di ieri contro il Genoa.

Si parte dalla partita di ieri: “Ho visto una squadra in difficoltà con la palla tra i piedi, mentre in difesa qualcosa di buono si è visto. Pulgar? Il suo atteggiamento è stato inaccettabile, più che l’espulsione a me ha fatto infuriare il fatto che ha perso tre palloni di fila e non ha fatto nulla per recuperarli, stava camminando. Inzaghi? In campo ci vanno i giocatori, il mister può preparare la partita come preferisce ma alla fine la dinamica della partita e la presenza degli avversari portano i giocatori a effettuare giocate differenti da quelle previste”.

Si passa poi all’analisi dei singoli:Poli? Ieri è stato tra i più lucidi, non lo avrei sostituito. Svanberg? Non ho trovato senso nella sua sostituzione, spero non lo abbia fatto solamente per accontentare i tifosi. Okwonkwo? Era la sua prima partita, a me piace come giocatore perché può avere il guizzo vincente, ma non possiamo aspettarci che sia lui a risolvere le partite. Anche Destro ieri non mi è dispiaciuto”.

La responsabilità di questo momento ha un colpevole preciso?: “Nessuno si prende la responsabilità di fare qualcosa che contrasti duramente l’opinione generale, non bisogna cercare continuamente alibi per giustificare i risultati che non arrivano. Inzaghi deve essere in grado di imprimere fortemente le sue idee senza farsi condizionare dalla stampa e dalle critiche dei tifosi. Dopo la sua accoglienza si sapeva bene che alle prime difficoltà il dito sarebbe stato puntato dritto subito contro di lui. E’ lecito aspettarsi di più da tutti, non solo da Inzaghi. Lui si è preso una bella responsabilità, venire al Bologna dopo tre stagioni da un punto di vista del gioco orribili non è facile. E purtroppo lui sconta anche questo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy