Ad Parma: “Le richieste della Procura mi sembrano poco credibili”

Il dirigente crociato a Sky: “Non si può offuscare la nostra impresa”

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Tempo di sentenze in casa Parma. Dopo le richieste della Procura durante il processo sportivo per via dei messaggi di Calaiò a De Col e Terzi, giocatori dello Spezia, prima dell’ultima partita di campionato, è arrivata la reazione del club.

A nome del Parma ha parlato a Sky l’amministratore delegato Luca Carra: “Le richieste della Procura non mi sembrano credibili, abbiamo guadagnato sul campo tre posizioni nelle ultime giornate e ora questa richiesta mi pare voglia offuscare la nostra impresa. Speriamo che il Tribunale sia più obiettivo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy