Mercato – L’attacco che verrà

Mercato – L’attacco che verrà

Tra conferme e voci di mercato, il Corriere di Bologna fa il punto sull’attacco rossoblù

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Il reparto offensivo del Bologna con molta probabilità si presenterà rimaneggiato ai nastri di partenza della prossima stagione. Un rischio intanto è stato scongiurato: quello di non vedere più Rodrigo Palacio all’ombra delle Due Torri a causa dell’interessamento dell’Atalanta e una tentazione chiamata Champions League. L’argentino firmerà il rinnovo. Terminate le conferme è tempo di pensare ai nuovi innesti. Ci sono i soliti noti: Inglese sembra essere proibitivo a causa delle pretese del Napoli e l’interessamento di altre squadre italiane, la trattativa con Kouamé è in stallo per il rialzo del Genoa e anche Defrel sembra attualmente complicato, motivo per cui il Bologna sta monitorando delle alternative con due nomi in particolare in cima alla lista.

Il primo è il ‘Cholito’ Giovanni Simeone (23): una trattativa accessibile perché l’attaccante è in uscita dalla Fiorentina e il costo del suo cartellino non supera i 15 milioni. Piace, soprattutto a Sabatini che lo portò giovanissimo alla Roma, Antonio Sanabria (23) di proprietà del Betis Siviglia. Il paraguaiano è arrivato al Genoa in prestito lo scorso gennaio per sostituire Piatek accasatosi al Milan, ma è reduce da 6 mesi dove ha leggermente deluso le aspettative e il Betis sta cercando una squadra che rilevi le condizioni contrattuali con cui è stato prestato ai grifoni: prestito con diritto di riscatto fissato a 18 milioni che diventerebbe obbligo nel caso in cui il ragazzo segnasse almeno 15 gol in stagione. Nel frattempo siamo alle fasi finali della trattativa tra Bologna e Inter per il giovane attaccante Davide Merola (19). Il ragazzo, assistito da Raiola, è un pupillo di Sabatini che già tentò di portarlo alla Sampdoria. L’inter dovrebbe incassare all’incirca 2 milioni di euro, resta da definire la percentuale sulla futura rivendita. Lo riporta il Corriere di Bologna.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy