Corvino saluta Firenze: “Ho ricevuto critiche assurde e frutto di pregiudizi”

Corvino saluta Firenze: “Ho ricevuto critiche assurde e frutto di pregiudizi”

L’ex direttore sportivo rossoblù si è sfogato al Corriere dello Sport

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Chiuso il rapporto con la Fiorentina, Pantaleo Corvino ha deciso di togliersi qualche sassolino dalla scarpa tramite le pagine del Corriere dello Sport. In un colloquio col direttore Ivan Zazzaroni, il dirigente salentino ha messo qualche puntino sulle i dopo la separazione dalla viola.

“Ho dato tutto me stesso alla causa – ha affermato Corvino – Il divorzio l’ho voluto io, anticipando forse una decisione della nuova proprietà. Ma è giusto così, Commisso ha il diritto di inserire una nuova compagine dirigenziale e io rappresentavo i Della Valle. Dal punto di vista economico per me è stato un bagno di sangue, ma la dignità non ha prezzo. Ho commesso certo degli errori, ma ho ricevuto critiche assurde, frutto di pregiudizi e di antipatie da parte di chi voleva il consenso di una parte della tifoseria. Ho quasi dimezzato il monte ingaggi, mentre quello che hanno fatto altri colleghi in altre società lo chiamo parfum deodorant. La prima volta che me ne andai? Lo sanno che lo feci per stare vicino a mia madre”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy