lo spunto

Propositi per il 2022: evitare il calo primaverile

Manuel Minguzzi

Per curiosità sono andato a vedere i dati da quando il Bologna è nelle mani di Joey Saputo. Sono sei stagioni di Serie A in cui - a parte una - da marzo in avanti il Bologna ha deciso di girare con le marce ridotte, quelle da fine anno scolastico quando sei già sicuro della promozione e lo sbattimento per passare da 6 a 7 non ce l'hai. Pensi ad altro da adolescente con meno ambizioni scolastiche e più ambizioni e pulsioni sociali. Insomma, i rossoblù in questi sei anni di Serie A sono stati lo studente medio che con la media del 6 viene sempre promosso ma che a fine anno, ai colloqui con i genitori, si sente dire 'è bravino, ma non si applica e può fare di più'. Lo dicono i dati, non le impressioni.

Per semplicità abbiamo inserito i numeri in una tabella con la media punti delle prime 28 giornate e quella delle ultime 10 di ogni anno: noterete che, a parte la salvezza miracolosa di Mihajlovic, c'è sempre stato un calo deciso, anzi in alcuni casi sarebbe meglio definirlo crollo.

2015/2016 prime 28 media 1.28 - ultime 10 media 0.6

2016/2017 prime 28 media 1.10 - ultime 10 media 1.00

2017/2018 prime 28 media 1.17 - ultime 10 media 0.6

2018/2019 prime 28 media 0.85 - ultime 10 media 2.00 (salvezza miracolosa)

2019/2020 prime 28 media 1.32 - ultime 10 media 1.00

2020/2021 prime 28 media 1.21 - ultime 10 media 0.7.