Restyling, entro autunno business plan: inizio lavori tra 2019 e 2020

Restyling, entro autunno business plan: inizio lavori tra 2019 e 2020

Il Comune attende il progetto definitivo e lo studio di fattibilità dal club, ma nel frattempo si cerca un iter alternativo dopo la modifica della legge sugli stadi

di Manuel Minguzzi, @manuel_minguzzi

Il Bologna prosegue la sua rincorsa verso il restyling del Dall’Ara, ma la situazione al momento non è ancora del tutto chiara e certa.

La modifica della legge sugli stadi ha scombussolato i piani del Comune e del Bologna Fc che avevano trovato una via comune basata sulla presentazione del progetto definitivo, con relativo business plan e studio di fattibilità, entro l’estate. Uno dei nodi è rappresentato sicuramente dall’area compensativa dei Prati di Caprara, che con la nuova legge rischia di non essere utilizzata per via della mancata adiacenza con la struttura di via Andrea Costa. Il nuovo testo di legge ha prodotto un  fisiologico spostamento dei tempi di presentazione del progetto, probabilmente entro ottobre, e Bfc e Comune di Bologna stanno studiano un iter alternativo. Se il progetto venisse presentato in autunno, ci sarebbero 90 giorni di tempo per accettarlo con la palla che ripasserebbe successivamente di nuovo al Bologna. Insomma, le tempistiche ora sono dettate da un nuovo eventuale iter e su questo tema il Comune ha richiesto entro settembre un incontro con il Ministero.. Per quanto riguarda il via ai lavori le ipotesi sono due: 2019 o 2020. Il punto fermo sono gli Europei Under 21 che si disputeranno in Italia nell’estate 2019 – Bologna compresa – e questo obbligherebbe lo spostamento dell’inizio dei lavori a luglio una volta terminata la competizione. In questo modo il Bologna corre il rischio di giocare in un altro impianto sia l’intera annata 2019/2020 più una parte della stagione 2020/2021. In caso di partenza direttamente nel 2020, senza Europei e quindi due mesi prima, il Bologna giocherebbe lontano dal Dall’Ara solo una stagione, la 2020/2021. Questo significa che per il 2021/2022 si potrebbe giocare nell’impianto ristrutturato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy