Bene, bravi, bis!

Bene, bravi, bis!

Le prime considerazioni che mi sento in dovere di fare sono su Panagiotis. Se Kone continua così sarà per il Bfc un inaspettato ma importante contributo in più per la lotta salvezza.  E sarò sincero. Prima della due famose partite a Napoli non sono mai stato un suo grande estimatore. Pur riconoscendogli l’impegno in campo, l’ho sempre considerato un confusionario con poca visione di gioco. Uno che, palla al piede, abbassava la testa ed iniziava a correre dritto alla Forrest Gump. Cosa che effettivamente faceva, intendiamoci. Ma Kone in queste ultime partite, oltre ai gol, ha sfoderato anche delle buone prestazioni, e personalmente son contento di essermi ricreduto pur facendo, in questo modo, la figura dell’Uomo col cappello mitizzato da Stefano Benni. Alcuni invece iniziavano già a preoccuparsi per la scarsa vena realizzativa di Gilardino. Personalmente l’ho sempre considerato uno di quei pochi giocatori ai quali puoi consegnare la palla dicendogli “fai pur te”, come se andassi in banca a cambiare un assegno. Secondo me bisogna prendere atto che Alberto è in grado di dare il suo contributo solo se qualche palla arriva dalle sue parti. Per il resto vanno certamente citati Perez in forma mundial e il Gabbiano “rapace”…Bene, bravi, bis!!! Che Pioli invece sia una specie di alchimista in grado di tirare fuori l’oro dal piombo, spero che non sia più una notizia.  Ma la cosa che stasera mi ha soddisfatto maggiormente,  è che finalmente siamo riusciti a scrivere una pagina da incubo… nella “Favola Chievo”. Lo so, li avevamo già battuti l’anno scorso. Ma dopo che per anni hanno, per così dire, “vanigliato” la classifica, arrivando spesso sopra di noi, spero che questo poker sia un buon viatico per ritrovarceli sotto anche in questo campionato e in pianta stabile. A proposito, sinceri complimenti a  Eriberto/Luciano/Genoveffa. Ci ha fregato sull’anagrafe semplicemente perché è un highlander! In ogni caso non facciamo in tempo a gustarci il momento che già martedì ci aspetta una bella sfida con l’Inter in Coppa Italia. Qui sinceramente non voglio entrare nella polemica guelfoghibellina  “giochiamo con le riserve” “giochiamo coi titolari”. Apro solo una breve parentesi. Sulla possibilità di vedere uno scudetto nel corso della mia vita terrena ci ho messo sopra un menhir.

Però, almeno una Coppa Italia, sotto un presidente competente e con qualche baiocco, non la vedrei così infattibile. E questo, in linea teorica. Pensando invece alle attuali problematiche che affliggono squadra e società. C redo che realisticamente quest’anno abbiamo bisogno di concentrare le nostre energie sul campionato.

Brevemente, i due temi più caldi. Serve assolutamente un DS.  Zanzi da organigramma sarebbe DG, ma poi alla bisogna fa il DS, l’osservatore, il magazziniere, il giardiniere, il centralinista, barba e capelli. E’ multitasking, è i-Zanzi. Ma i risultati comunque sono sotto gli occhi di tutti: zero cessioni, due “secondi” portieri,  più di 30 giocatori in rosa, il “doppione” Acquafresca. Tra l’altro, a vedere Diamanti, neanche come barbiere è un granché. Il centro tecnico. Solamente per il “primo step” del faraonico CT, Albano vuol far sottoscrivere al Bfc un mutuo da 17 milioni di euro che terminerà non prima di 20/30 anni, non riuscendo al contempo, con riguardo la voce “Risorse”,  a dare garanzie oltre il mese di Giugno per sua stessa serafica ammissione. Un caso annunciato di Finanza creativa?!

Su quest’ultima vicenda, ci sarebbero poi dei “dettagli” che potrebbero essere oggetto di intere puntate di “Report”. O anche di “Un giorno in pretura”. Ma andando oltre, voglio rivolgermi a quei tifosi che ancora vedono in questa cordata di imprenditori i salvatori della patria e “il Bologna ai Bolognesi”, “Compralo tu il Bologna”, “Non ci sono più le mezze stagioni”. Lo so. Gli sceicchi coi petroldollari non verranno mai sotto le due torri. E un “normale” patron-imprenditore esigerà sempre un suo ritorno economico, Ma c’è una bella differenza tra il “fare affari col Bologna” e lo “speculare sul Bologna”. E sulla passione dei tifosi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy