Zara (Stadio): “Donadoni è stato il miglior assist-man per Destro”

Zara (Stadio): “Donadoni è stato il miglior assist-man per Destro”

Ai microfoni di Rita Mandini nella trasmissione di “Quasi Goal” è intervenuto Furio Zara del “Corriere dello Sport – Stadio” per parlare della situazione del Bologna soprattutto in vista del mercato.

“Non sono convinto che sia così salutare questa sconfitta, una vittoria avrebbe dato della grande benzina e forza per il 2016 – ha esordito Zara. E’ un peccato aver perso in quel modo ma l’Empoli è una squadra che dimostrato davvero una grande capacità di stare bene in campo, ha dato una lezione di calcio al Bologna; forse è il miglior calcio visto al Dall’ara.
Un peccato davvero perché la striscia positiva poteva continuare, per fare un bel salto in classifica. Saputo comunque lo ha già ribadito, vuole far tornare il Bologna nell’olimpo del calcio italiano”.

Per quanto riguarda il mercato invernale, Zara ha così commentato: “Il Bologna per Calleri sta alla finestra, ormai non dipende più da lei, ora l’Inter deve trattare con questo fondo inglese che ha rilevato il cartellino del giocatore dal Boca Juniors, è un ottimo giocatore di livello assoluto, potrà fare benissimo a Bologna.
Nella lista della spesa ci sono due colpi da portare a casa: in cima alla lista abbiamo il vice-Destro o comunque un giocatore che giochi assieme a lui, e serve sicuramente un esterno (Mounier si è un po’ perso , Giaccherini deve recuperare perché è già al terzo infortunio e poi abbiamo Rizzo che tornerà a metà gennaio) vedremo chi sarà scelto in un’ampia rosa di giocatori che sono stati citati sui giornali”.

Infine ha fatto un suo commento sulla rinascita di Mattia Destro: “Destro ha fatto un goal da grande attaccante contro l’Empoli, c’è tutta l’ostinazione, la fame dell’attaccante e la capacità di sfruttare il minimo errore degli avversari. Donadoni è il miglior assist-man per Destro in questo momento.
C’è un gran rapporto tra i due. Inoltre importatissima la figura di Luca Gotti il tattico di Donadoni in questa rinascita dell’attaccante, lui lo aveva conosciuto ai tempi dell’Under 17 azzurra, un grande aiuto per Mattia”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy