Pontoni: “L’Udinese vuole i tre punti come all’andata”

Pontoni: “L’Udinese vuole i tre punti come all’andata”

In vista della partita contro l’Udinese è importante capire per i bolognesi come la diretta avversaria stia preparando la partita contro i rossoblu, quale possa essere la formazione a scendere in campo, soprattutto con quale tipo di carattere.

A parlare di tali argomenti, ci pensa il giornalista di tuttoudinese.it, Stefano Pontoni ai microfoni della trasmissione sportiva “Quasi Goal” di RadioBolognaUno: ” Per la possibile formazione che scenderà in campo durante la partita di Domenica, sicuramente non ci sarà Badu, al suo posto Hallfredsson insieme a Lodi e Kuzmanovic. Davanti potrebbe riposare Matos, prima sosta per il giocatore dopo il suo arrivo da Carpi, infine dovrebbero esserci Thereau e Zapata avanti, Danilo e Felipe dietro, anche questa volta non sembra esserci spazio per Di Natale che resta in panchina. Per Totò la situazione è sempre più critica, in quanto aumenta sempre di più i minuti in cui non gioca per non parlare poi della situazione poco carina che si è venuta a creare con l’allenatore, infatti Di Natale è ormai ai ferri corti con Colantuono e tutto ciò non fa altro che rafforzare l’idea di poter appendere le scarpe al chiodo”.

Dal punto di vista dell’Udinese, il campionato in corso non è di sicuro uno dei più belli. A rafforzare il malcontento della piazza, oltre la contrarietà per Colantuono, si va ad aggiungere il cambio di nome del nuovo stadio, infatti a rimpiazzare il “Friuli” (nome del vecchio stadio in memoria delle vittime del terremoto) c’è “Dacia Stadium”, nome a fini commerciali. Su questo proposito ne parla direttamente Pontoni: “Dall’allenatore ci si aspettava di più, non tanto dal punto di vista della classifica o per la qualità dei giocatori, ma più che altro per quanto riguarda il gioco. L’Udinese non ha mai avuto un gioco che abbia divertito gli spettatori. Quando cambi allenatore pensi ci possa essere qualche novità, e invece Colantuono ha deluso la piazza. La questione del nuovo stadio è davvero controversa. Sì, lo stadio è molto bello, è tutto nuovo e quasi finito. Però da tifoso dell’Udinese non è stato granchè, un nuovo stadio lo associ ad un progetto importante che invece non sussiste, oltre che il cambio del nome non è stato facilmente digeribile.”

Infine, si cerca di capire le intenzioni con le quali la squadra friulana scenderà in campo. E sempre ai microfoni di “Quasi Goal” Pontoni racconta: “Adesso l’Udinese ha davanti a se quattro partite che vuole vincere per chiudere il discorso salvezza. In queste partite incontrerà delle squadre simili in classifica e l’obiettivo è prendere più punti possibili per potersi mettere definitivamente al riparo. Con il Bologna vuole ripetere la partita di andata sperando di riconquistare i tre punti, pur sapendo che ora sulla panchina vi è un signor allenatore e quindi non sarà così facile ripetersi.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy