Civolani: “Contro la Juve? Accontentiamoci. Meglio 3 punti a Udine”

Civolani: “Contro la Juve? Accontentiamoci. Meglio 3 punti a Udine”

Il Bologna attuale è sicuramente una squadra di spessore e di qualità, non solo sulla carta ma anche in campo riuscendo a frenare il Napoli e il Milan (addirittura a San Siro), ovviamente un fattore aggiuntivo molto importante è avere un allenatore in gamba che insegna calcio, così come lo è Donadoni.

I rossoblu vantano infatti un centrocampo di qualità ed anche molto giovane, ci sono Diawara e Donsah che partita dopo partita dimostrano i propri margini di miglioramento, su ciò interviene Civolani: “Chi è meglio tra Donsah e Diawara è un discorso interessante, se la battono continuamente, hanno gli stessi anni, uno è più possente, l’altro più razionale, entrambi hanno ampi margini di miglioramento ma secondo ma Donsah forse ne ha di più. Il centrocampo però ha anche Taider che ha fatto una bella partita l’altra sera e comunque due ragazzi più un trentenne è una bella combinazione per questa squadra.”

Per quanto riguarda i prossimi scontri di campionato dopo l’Udinese c’è subito la Juventus e il popolo rossoblu si divide. Meglio vincere a Udine ed accontentarsi contro la Juve o meglio pareggiare ad Udine e cercare di vincere al Dall’Ara contro la vecchia signora? Civolani aggiunge: “Io lo so cosa si dice a Bologna ‘perdere a Udine ma fermare la Juve’, io invece dico no. L’Udinese è una concorrente del Bologna quindi il Bologna deve fare risultato al Friuli per poi giocarsela con la Juventus. Anche se perdessimo con la banda Allegri non succederebbe nulla, se poi dovessimo vincere mica andiamo in Europa. Io con la Juventus sento la partita così come la sento con le Big, ma personalmente mi interessa di più il match con l’Udinese. Anche perché se l’Udinese dovesse vincere ci raggiungerebbe”

Inoltre questo è l’anno degli Europei dove i giocatori italiani sono chiamati a mettersi in mostra e ad avere ottime prestazioni per sperare in una convocazione in nazionale. In casa Bologna ci si chiede chi possa essere convocato, a parlarne è Gianfranco Civolani durante “Quasi Goal” di RadioBolognaUno: “Il Bologna ha due giocatori che potrebbero puntare alla nazionale, Destro e Giaccherini. Per quanto riguarda Destro attualmente non va da nessuna parte, pur se l’Italia non ha grandi attaccanti centrali, ma oggi Destro farebbe molta fatica, magari potrà essere convocato se riuscirà a segnare un 11/12 goal. Giaccherini poi merita molta attenzione, perché secondo me 9 o 10 goal potrebbe farli fino alla fine del campionato.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy