Novembre ’96: Bologna batte Roma 3 a 2, i rossoblu dominano

Novembre ’96: Bologna batte Roma 3 a 2, i rossoblu dominano

Domenica 27 gennaio il launch match vedrà il Bologna giocare contro la Roma. Seppur i precedenti vedano i rossoblu nettamente in vantaggio nelle sfide contro i Lupi al Dall’Ara, il Bologna non batte la Roma in casa dal 2004, vale a dire 9 anni. Ma ritorniamo con i ricordi al 1996, quando il Bologna targato Ulivieri neo promosso in Serie A, si trova ad affrontare la Roma di Carlos Bianchi che arriva all’impegno coi rossoblu ferita dall’eliminazione in Coppa Uefa per mano del Karlsruher e dal pareggio interno contro la Juventus. Quale occasione migliore per il riscatto se non contro la matricola felsinea? E invece no, le cose andranno ben diversamente. La partita è stata interamente dominata dal Bologna operaio di Renzo Ulivieri, che ha giocato a viso aperto senza alcun timore reverenziale. Il 4-3-3 di “Renzaccio” prevede Nervo e Kolyvanov a supporto di Andersson. Il gioco dei rossoblu mette in apprensione una Roma spaesata e tramortita dalle incursioni degli avanti bolognesi che approfittano della staticità dei capitolini e al 43’ passano grazie a Kolyvanov poco prima dell’intervallo. Nella ripresa ci si aspetta una Roma arrabbiata e vogliosa di riscatto dopo un primo tempo abulico, ma è il Bologna che continua a macinare gioco e a mostrare i denti. Al 54’ capitan Marocchi raddoppia facendo esplodere lo stadio e allora Bianchi decide che è arrivato il momento di Totti. Prima del 3-2 di Pier Paolo Bresciani (quell’anno n°7 al posto di Nervo che prese il 16, n.d.r.), la Roma accorcia le distanze con Balbo su rigore, poi ancora su rigore e sempre con Balbo, che realizza due penalty fotocopia nonostante Antonioli indovini l’angolazione del pallone. A 10’ dalla fine, Statuto si fa espellere obbligando in inferiorità numerica una Roma già abbastanza provata dal risultato e che non troverà il pareggio per via dell’ottima prestazione difensiva di De Marchi, Paramatti e Torrisi, bravi a chiudere sulle iniziative di Totti e Delvecchio. Non sarà la sola prestazione convincente dei rossoblu, i quali daranno seguito al proprio campionato giocando un calcio di ottimo livello, togliendosi molte soddisfazioni e cogliendo vittorie prestigiose. A fine stagione infatti, il Bologna arriverà settimo in classifica con 49 punti sfiorando la zona Uefa, mentre la Roma terminerà dodicesima a soli 41 punti deludendo nettamente le aspettative. Sarà Kolyvanov il bomber rossoblu con 11 reti all’attivo, coronando un’annata da protagonista.

8° giornata, serie A 96/97: Bologna-Roma 3-2

Reti: 43′ Kolyvanov (B), 54′ Marocchi (B), 63’Rig. Balbo (R), 78′ Bresciani (B), 87’Rig. Balbo (R)

Classifica: Bologna 13 (4°), Roma 11 (6°)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy